Città del mosaico, custode d’arte, di storia e di cultura, Ravenna, fra V e VIII secolo, fu tre volte capitale e la magnificenza di quel periodo ha lasciato rilevanti testimonianze. Questa espressione artistica, connubio di simbolismo e realismo, d’influenze romane e bizantine è stata riconosciuta patrimonio mondiale da parte dell’Unesco: dal Mausoleo di Galla Placidia che nasconde uno scrigno di stelle infinite alla raffinata composizione che decora il Battistero Neoniano ripresa anche dal Battistero degli Ariani.

Non da meno la magnificenza della Basilica di Sant’Apollinare Nuovo eretta da Teodorico il Grande, re degli Ostrogoti e la Cappella di Sant’Andrea, dove si celebra il Cristo trionfante. Maestoso è il Mausoleo di Teodorico, con la sua poderosa copertura in pietra d'Istria e massimo tesoro dell’età paleocristiana è la Basilica di San Vitale. Come dimenticare la Basilica di Sant’Apollinare in Classe il cui abside esalta Cristo e Sant’Apollinare, primo vescovo e santo patrono della città. Ma le sue attrattive e monumenti culturali sono in realtà molte di più: Ravenna è la città che serba le spoglie di Dante Alighieri e ne mantiene viva la memoria con incantevoli manifestazioni culturali; racchiude importanti musei tra i quali citiamo il MAR con collezioni permanenti e esposizioni periodiche, il Museo Nazionale di Ravenna, il custode di un variegato complesso di reperti da scavi di epoca romana e bizantina oltre al Museo Arcivescovile il museo dantesco ed il Museo del Risorgimento.

Ravenna oggi? E’ romana, gota, bizantina, ma anche medioevale, veneziana e infine contemporanea, civile e ospitale, ricca di eventi culturali e manifestazioni di prestigio internazionale che la rendono proiettata verso il futuro.

Ravenna è una città di mare con 9 località balneari distribuite su oltre 30 chilometri di costa. I nostri lidi, connubio armonico fra la costa e le valli, propongono al visitatore ampie spiagge di sabbia fine circondate da splendide pinete che furono cantate da Dante e da Byron.

L'organizzazione dei servizi balneari è efficiente e dinamica, in un'unica parola Romagnola.
Si può, infatti, scegliere fra una vacanza di sole e relax o di attività sportive e fitness in spiaggia; optare per un ristorante romantico in riva al mare o per una tipica taverna romagnola fino ad arrivare agli dagli intrattenimenti danzanti in spiaggia e all'allegria degli happy hour.

Nei lidi di Ravenna viene vissuta pienamente la passione per il mare grazie ai nuovi porti turistici come Marinara.

Il territorio ravennate esibisce ambienti naturali molto suggestivi, unici e variegati, racchiusi fra le lagune del Parco regionale del Delta del Po e la storica Salina di Cervia.

Punte Alberete e la Pialassa Baiona esprimono una straordinaria testimonianza delle antiche paludi che in tempi lontani circondavano Ravenna. In queste aree, che furono un rifugio per Garibaldi e per la sua Amata Anita, dimorano rare specie di uccelli e per questo oggi mete ambite di appassionati di “birdwatching”.

La foce libera e sinuosa del Bevano è l’unica ancora intatta dell’Adriatico settentrionale e estende in un paesaggio incantevole di dune vive in via di formazione e rimodellamento continuo.

Le Pinete di San Vitale e di Classe, mosaici naturali di pini a ombrello, fioriture del biancospino e acque immobili, furono lodate da Dante, Botticelli, Boccaccio, Byron, Oscar Wilde e D’Annunzio.

Porta sud del Parco del Delta del Po è la Salina di Cervia riconosciuta dalla Convenzione di Ramsar quale Zona Umida d’importanza internazionale per il suo elevato valore naturalistico e paesaggistico. L’ambiente è popolato da specie come fenicotteri, cavalieri d'Italia, avocette e numerose altre specie protette. Al suo interno è possibile scoprire temi storici ed economici legati alla produzione del sale. Nell’entroterra, invece, all'interno dello storico “Palazzone” di Sant’Alberto ha sede NatuRA, il Museo Ravennate di Scienze Naturali ricco di collezioni storiche di fauna locale.

Divertimento di grandi e bambini dove il turista visitatore può esprimere in piena libertà la sua gioia e voglia di divertimento nelle strutture record in tutta Europa. Mirabilandia si compone di due zone principali: un parco tematico (suddiviso in sette aree) e un parco acquatico che, nel periodo estivo, permette di usufruire di scivoli, piscine e molti altri giochi d’acqua.
Inaugurato nel 1992, ad oggi è fra i Parchi europei maggiormente visitati.

È caratterizzato da una grande attenzione al verde, da un numero impressionante di piccole attrazioni per i bambini ma senza dimenticare i più temerari adolescenti amanti delle “sensazioni forti” garantite dalla presenza di due rollercoaster di altissimo livello (“Katun” e “iSpeed”), due Torri di caduta, un family coaster (“Master Thai”), un walk-through horror, log ride, river rafting, shoot the chute, etc.

Numerosi gli spettacoli inscenati ogni giorno fra cui ricordiamo lo stunt-show Scuola di Polizia che intrattiene il pubblico con evoluzioni spettacolari di auto, moto ed effetti speciali di grande impatto oltre a quelli allestiti nel teatro per gli spettacoli contraddistinti dalle performance di un eccellente cast artistico che entusiasma il pubblico ad ogni rappresentazione.

Altre sezioni

Struttura

about Approfondisci

Stanze

rooms Approfondisci

Tariffe

rates Approfondisci